Oggi alle 17.30 primo appuntamento con ‘I colori nell’Arte: origini, simboli, significati’.

Il tema di questo primo incontro è Trattati e teorie del colore, dall’interpretazione simbolica all’approccio scientifico, relatore della lezione sarà Stefano Zuffi.

Vi aspettiamo nella Sala dell’Arciconfraternita del Museo Diocesano!

 

Costi di iscrizione
10 euro per la singola lezione
65 euro per tutto il corso

Prenotazioni e informazioni
Tel 02 89400019

Annunci

Il Museo Diocesano si è occupato in passato di artisti, movimenti, epoche e stili, di volta in volta individuando un settore preciso del tempo e della storia: un aspetto che attraversa i millenni e i cambiamenti del gusto è l’uso del colore nelle arti figurative, sia dal punto di vista tecnico che per le forti implicazioni sentimentali e simboliche.

Partendo dagli aspetti chimici e dalla percezione dell’occhio umano, proponiamo un viaggio dall’archeologia all’arte contemporanea, alla scoperta dei “valori” trasmessi dai vari colori, e dell’uso che ne hanno fatto gli artisti nel corso del tempo e delle culture.

Attraverso gli esempi di sette diversi colori nell’arte (bianco, nero, blu, giallo, rosso, verde e oro) vedremo come nel dipanarsi dei tempi e delle culture i significati simbolici si siano intrecciati con ricerche tecniche e chimiche, combinandosi poi con altre discipline, come la poesia e la musica.

Relatore delle lezioni sarà Stefano Zuffi

Orari del corso
Gli incontri si svolgono il mercoledì dalle 17.30 alle 19.00 nella Sala dell’Arciconfraternita

il primo incontro è mercoledì 28 marzo 2012
Trattati e teorie del colore, dall’interpretazione simbolica all’approccio scientifico

Costi di iscrizione
10 euro per la singola lezione
65 euro per tutto il corso

Prenotazioni e informazioni
Tel 02 89400019

Questo weekend tanti appuntamenti al Museo Diocesano di Milano!

VISITA ALLA CHIESA DI SAN GIORGIO AL PALAZZO DOMENICA 25 MARZO ORE 16
Nella Chiesa di San Giorgio l’attenzione si concentra sulla Cappella della Passione, nella quale il grande maestro rinascimentale Bernardino Luini utilizza le tecniche della pittura ad olio e l’affresco per creare un’unica meditazione sulla Passione di Gesù .
Consigliata la prenotazione. La visita è adatta anche alle famiglie con bambini dai 6 ai 10 anni e alle famiglie con figli adolescenti!

DALL’ANCONA DELLA PASSIONE ALLA VIA CRUCIS “BIANCA” DI LUCIO FONTANA VISITA GUIDATA PER FAMIGLIE CON ADOLESCENTI ED INDIVIDUALI ADULTI – DOMENICA 25 MARZO ORE 16
La Via Crucis Bianca di Lucio Fontana è una nuova acquisizione, che arricchisce ulteriormente l’importante collezione del Museo Diocesano. Qui le quattordici piastrelle in ceramica bianca smaltata dialoga con le opere di altri grandi artisti che si sono confrontati con la Passione di Gesù, a partire dalla bottega anversese che realizza l’imponente cinquecentesca Ancona della Passione. La visita accenna agli aspetti tecnici e storici della scultura tramite il raffronto dell’Ancona della Passione con la sequenza di stazioni raffiguranti la Via Crucis, per suscitare anche una riflessione sulla rappresentazione per immagini statiche di una storia in divenire. A completamento della visita vengono proposti accenni ai tagli e concetti spaziali di Fontana, per fornire un quadro più completo sull’artista. 

LUCIO FONTANA, LO SPAZIO E IL SILENZIO – LABORATORI D’ARTE PER BAMBINI – DOMENICA 25 MARZO ORE 15.30
Per bambini dai 4 ai 6 anni. Partendo dalla Via Crucis Bianca, andiamo alla scoperta della scultura, per sperimentare in laboratorio la duttilità dell’argilla e scoprire come possiamo esprimere con essa sentimenti ed emozioni, per creare tavole tattili.

 

Per informazioni e prenotazioni:
02 89420019
info.biglietteria@museodiocesano.it
www.museodiocesano.it

In occasione del periodo pasquale al Museo Diocesano di Milano verrà eccezionalmente esposto un capolavoro inedito di Giulio Cesare Procaccini, Ecce Homo.
 
L’iniziativa s’inserisce a pieno titolo nel programma del Museo Diocesano che intende approfondire il contesto figurativo nel quale nascono le opere che appartengono alla sua collezione permanente. Nel percorso espositivo è infatti presente una Pietà di Giulio Cesare Procaccini, proveniente dalla Quadreria Arcivescovile di Milano.

L’Ecce Homo costituisce molto probabilmente la prima significativa opera del Procaccini a Milano, senza la quale sarebbe difficile spiegare le ragioni della prestigiosa commissione all’artista, in concorrenza col Cerano, di opere per l’importante chiesa milanese di San Celso.

 
Inaugurazione: giovedì 22 marzo 2012, ore 18.00 (Sala dell’Arciconfraternita)

 

 
Per informazioni
telefono: 02.89420019
e-mail: info.biglietteria@museodiocesano.it
sito: www.museodiocesano.it

Per cinque domeniche il Museo Diocesano di Milano ospita nella Sala dell’Arciconfraternita la prima edizione di VISIONI D’ARTE, un’iniziativa promossa dall’Associazione culturale Silvia Dell’Orso in collaborazione con il Museo Diocesano di Milano e con il patrocinio del Comune di Milano, che indagherà, attraverso cinque percorsi critici, il complesso rapporto tra arte, paesaggio e cinema.
 
Chiude la rassegna un film americano coprodotto da Martin Scorsese e mai distribuito in Italia: Picasso & Braque go to the movies, che documenta come, a inizio Novecento, le sperimentazioni del cubismo si contaminarono con le potenzialità espressive del cinema.
 
 

Inizio ore 16.00
Popcorn per Picasso – Il cinema che incantò gli artisti nel primo Novecento
Picasso & Braque Go to the Movies (60’), Usa, 2008, regia di Arne Glimcher, coprodotto da Martin Scorsese. In lingua originale inglese (per gentile concessione Arthouse, New York)
 
A chiudere la rassegna, un documentario coprodotto da Martin Scorsese e mai distribuito in Italia, dedicato al rapporto tra arte e cinema nel primo Novecento. Per capire quanto il mezzo cinematografico abbia influenzato esperienze e teorie artistiche del cubismo.
 

 
Informazioni:
L’ingresso è libero sino ad esaurimento posti. Non si accettano prenotazioni. I visitatori del Museo Diocesano muniti di biglietto e i soci dell’Associazione culturale Silvia Dell’Orso potranno accedere a posti a loro riservati.
 
Le proiezioni durano circa 90 minuti e terminano entro le 18.00. La rassegna è adatta anche a un pubblico famigliare.

In occasione del periodo pasquale al Museo Diocesano di Milano verrà eccezionalmente esposto un capolavoro inedito di Giulio Cesare Procaccini, Ecce Homo.

L’iniziativa s’inserisce a pieno titolo nel programma del Museo Diocesano che intende approfondire il contesto figurativo nel quale nascono le opere che appartengono alla sua collezione permanente. Nel percorso espositivo è infatti presente una Pietà di Giulio Cesare Procaccini, proveniente dalla Quadreria Arcivescovile di Milano.

Ben poco si conosce a riguardo di questa tela. Il dipinto rivela la mano di Giulio Cesare Procaccini in un momento molto precoce della sua attività. Pur riprendendo un impianto iconografico di stampo bolognese, l’artista, nella delicata resa della dolente figura di Cristo, si ispira innanzitutto all’Ecce Homo di Correggio oggi alla National Gallery di Londra. Per la figura dello sgherro che solleva il velario, il riferimento principale sembra invece lo studio naturalistico condotto da Ludovico Carracci.
L’originalità del Procaccini si riscontra nella figura di Ponzio Pilato, la cui vitalità appare acquisita dalla densità cromatica veneta e il contatto diretto con la pittura di Rubens. È infatti verosimile che Giulio Cesare avesse ammirato il dipinto del grande maestro fiammingo raffigurante L’incoronazione di spine già nella chiesa di Santa Croce di Gerusalemme a Roma, con la quale l’Ecce Homo  del Procaccini trova più di un riscontro nella resa cromatica e luministica, oltre che nell’analoga figura dello sgherro in controluce sulla sinistra.
L’Ecce homo costituisce molto probabilmente la prima significativa opera del Procaccini a Milano, senza la quale sarebbe difficile spiegare le ragioni della prestigiosa commissione all’artista, in concorrenza col Cerano, di opere per l’importante chiesa milanese di San Celso.

Il catalogo, edito da Grafiche dell’Artiere di Bologna, contiene saggi di Giulio Bora, Davide Dotti, Jonathan Bober, Davide Bussolari, Simone Ferrari.

Orari: dal martedì alla domenica, 10-18, lunedì chiuso.

Ingresso al Museo:
intero: 8 Euro
ridotto: 5 Euro
Inaugurazione: giovedì 22 marzo 2012, ore 18.00 (Sala dell’Arciconfraternita)
Per informazioni:
telefono: 02.89420019
e-mail: info.biglietteria@museodiocesano.it
sito: www.museodiocesano.it

Il Museo Diocesano presenta mercoledì 14 marzo 2012 alle ore 18 presso la Sala dell’Arciconfraternita il libro di Tiziano Colombi, Santi Patroni padani, pubblicato dalla casa editrice Effigie.

Ne parleranno con l’autore Paolo Biscottini e Telmo Pievani.

Cos’hanno in comune una prostituta tunisina e Santa Giulia di Brescia? Cos’hanno in comune un clandestino egiziano e Sant’Alessandro di Bergamo? E un parcheggiatore abusivo e San Zeno di Verona? E il naufragio di una giovane clan- destina egiziana e Santa Fosca di Torcello? E il Battesimo di Sant’Agostino nel Naviglio di Milano? E la vendita al- l’asta di San Teonisto a Treviso? E la maratona di Santa Giustina a Padova? E Ario al giuramento di Pontida? E un generale egiziano a Sto Moritz? Dieci vite di patroni di città padane s’intrecciano con le storie di dieci immigrati. Un invito a riflettere sulle origini nordafricane della Cristianità.
Tiziano Colombi (Bergamo, 30 Giugno 1972) pubblica «Il segreto di Cicerone», Sellerio 1994, con una nota di Luciano Canfora e si laurea, nel 1996, in filosofia della scienza con il Professore Giulio Giorello, presso la Statale di Milano. Collabora alla rivista Il primo amore ed è tra gli organizzatori di Cammina cammina.

Per bambini dai 4 ai 6 anni
Partendo dalla Via Crucis Bianca, andiamo alla scoperta della scultura, per sperimentare in laboratorio la duttilità dell’argilla e scoprire come possiamo esprimere con essa sentimenti ed emozioni, per creare tavole tattili.

Per bambini dai 6 ai 10 anni
Dopo aver osservato come Lucio Fontana plasmi le scene della Via Crucis Bianca e crea il movimento attraverso la modellazione dell’argilla, in laboratorio i bambini realizzano una scena su una piastrella d’argilla usando la tecnica dell’incisione e della barbottina.
 

 

CALENDARIO
Domenica 4 e 18 marzo ore 15.30 Laboratorio “Lucio Fontana, lo spazio e il silenzio” per bambini dai 6 ai 10 anni
Domenica 11 e 25 marzo ore 15.30 Laboratorio “Lucio Fontana, lo spazio e il silenzio” per bambini dai 4 ai 6 anni

Costo € 10,00 a bambino. Consigliata la prenotazione. La visita è adatta anche alle famiglie con bambini dai 6 ai 10 anni e alle famiglie con figli adolescenti!

VISITA GUIDATA PER FAMIGLIE CON ADOLESCENTI ED INDIVIDUALI ADULTI
La Via Crucis Bianca di Lucio Fontana è una nuova acquisizione, che arricchisce ulteriormente l’importante collezione del Museo Diocesano di Milano. Qui le quattordici piastrelle in ceramica bianca smaltata dialoga con le opere di altri grandi artisti che si sono confrontati con la Passione di Gesù, a partire dalla bottega anversese che realizza l’imponente cinquecentesca Ancona della Passione.
 
La visita accenna agli aspetti tecnici e storici della scultura tramite il raffronto dell’Ancona della Passione con la sequenza di stazioni raffiguranti la Via Crucis, per suscitare anche una riflessione sulla rappresentazione per immagini statiche di una storia in divenire. A completamento della visita vengono proposti accenni ai tagli e concetti spaziali di Fontana, per fornire un quadro più completo sull’artista.

 

CALENDARIO
Domenica 4, 11, 18 e 25 marzo 2012 ore 16.00
Costo € 10,00 a persona, incluso biglietto d’ingresso al Museo
Consigliata la prenotazione

Il Museo Diocesano di Milano, in collaborazione con Ad Artem, propone  un ricco calendario di appuntamenti rivolto a famiglie ed appuntamenti individuali per adulti alla scoperta di alcuni capolavori, che documentano, con diverse modalità espressive, la commozione e la partecipazione degli artisti al tema della Pasqua cristiana. La grande Ancona della Passione viene messa a confronto con la Via Crucis Bianca di Lucio Fontana, si propongono poi due gioielli custoditi nelle chiese milanesi di Santa Maria presso San Satiro e San Giorgio al Palazzo.
 


 

VISITA ALLE CHIESE DI SANTA MARIA PRESSO SAN SATIRO E DI SAN GIORGIO AL PALAZZO
In via eccezionale, la visita alla chiesa di Santa Maria presso San Satiro permette di ammirare il Compianto di Agostino de Fondulis, gruppo scultoreo in terracotta realizzato alla fine del Quattrocento e perfettamente conservato. Nella Chiesa di San Giorgio l’attenzione si concentra sulla Cappella della Passione, nella quale il grande maestro rinascimentale Bernardino Luini utilizza le tecniche della pittura ad olio e l’affresco per creare un’unica meditazione sulla Passione di Gesù. 
 
CALENDARIO SANTA MARIA PRESSO SAN SATIRO
Sabato 3, 17 e 31 marzo ore 15.00, domenica 4 e 18 marzo, 1° aprile ore 16.00
SAN GIORGIO AL PALAZZO
Sabato 10 e 24 marzo ore 15.00, domenica 11 e 25 marzo ore 16.00
 
Costo € 5,00 a persona. Consigliata la prenotazione. La visita è adatta anche alle famiglie con bambini dai 6 ai 10 anni e alle famiglie con figli adolescenti!

Il Museo Diocesano di Milano

Aperto al pubblico dal 2001, il Museo Diocesano ospita una collezione permanente costituita da più di settecento opere di epoca compresa tra il IV ed il XXI secolo. Una viva testimonianza della produzione artistica ambrosiana.

Aggiornamenti Twitter